media

MEDIA

  • Leggi l’articolo completo su Repubblica. “Finalmente, grazie all’Europa, l’IA entra in una dimensione nuova. L’IA necessita di una forte regolamentazione, per evitare danni irreversibili alle nostre società e per svilupparsi in modo positivo”, osserva Rocco Panetta, avvocato esperto di privacy e digitale. “L’Europa si mostra molto forte in questo campo e, come con il Gdpr, potrebbe mostrare la via maestra al resto del mondo”, aggiunge.

  • “Con questa sentenza i giudici del Consiglio di Stato riconoscono che le vicende che coinvolgono operazioni sui dati non possono essere lette esclusivamente nell’ottica del trattamento dei dati, delle sue dinamiche e della sua rilevanza come diritto fondamentale (la c.d. privacy). Difatti, se ogni volta in cui viene in gioco un trattamento dovesse prevalere solo la dimensione del diritto alla protezione dei dati, si finirebbe col sottrarre tali situazioni al sindacato di altre autorità aventi competenza in settori diversi, come ad esempio l’Agcm in materia di tutela dei consumatori”. Così l’avvocato Rocco Panetta, tra i massimi esperti a livello nazionale e internazionale di diritto delle nuove tecnologie e avvocato della data economy, commenta in una intervista con CorCom la recente pronuncia del Consiglio di Stato che ha confermato la sentenza con la quale il Tar per il Lazio si era pronunciato sul ricorso proposto da Facebook nei confronti del provvedi

  • Rocco Panetta commenta la notizia per cui il noto motore di ricerca avrebbe oscurato un canale di una testata giornalistica registrata e avrebbe deindicizzato un’inchiesta.

  • Leggi l’articolo completo su Repubblica. Per Rocco Panetta, noto giurista esperto di privacy “da un lato è un bene che chi opera nel mercato dei dati, costruisca questo tipo di piattaforme in periodi di emergenza. Tuttavia noto due aspetti critici”. Il primo, prosegue è “l’assenza cronica di attori del nostro Continente, che sul mercato dei dati continuano ad andare al traino di iniziative statunitensi”. E poi che si tratta “dell’ennesimo grande slittamento verso la creazione di sempre più grandi contenitori di big data, pieni zeppi di dati personali, generati da operatori attivi in ambiti diversi, difficilmente accessibili e controllabili dagli interessati al trattamento (le persone) e dalle autorità di controllo“. “Le norme europee costruite intorno a quel modello etico di trattamento dati al servizio dell’uomo rischiano di restare disattese nel momento in cui di fronte ad emergenze come quella che stiamo vivendo non

  • di Rocco PanettaLeggi l’articolo completo su Agenda Digitale. La settimana che stiamo vivendo verrà certamente ricordata come una delle più significative dell’ultimo anno. Da una parte lo stop and go sulla somministrazione dei vaccini Astrazeneca e dall’altra la proposta presentata dalla Commissione Europea per la creazione di un “Digital Green Certificate” (“passaporto vaccinale”, anche se come vedremo è definizione impropria), che rappresenta uno dei primi, veri, antefatti di ritorno alla normalità. Per poter tornare a viaggiare; con gli ovvi impatti non solo sulla libertà personale ma anche sull’economia dell’Europa. La Presidente della Commissione UE Ursula von der Leyen, che aveva annunciato l’intervento legislativo con un tweet appena qualche settimana fa, ha fatto dunque subito seguire alle parole i fatti, mettendo sul tavolo una proposta di regolamento che dovrà ora passare al vaglio di Parlamento europeo e Consiglio. … Leggi tutto l’articolo Agenda Digitale.

  • di Rocco PanettaLeggi l’articolo completo su Agenda Digitale. A un anno dalle prime manifestazioni della pandemia da covid-19 nel nostro Paese, il dibattito sui passaporti e pass vaccinali tocca il cuore del diritto, nel punto in cui si trova anche il confine con l’etica. Ecco perché serve una legge condivisa per garantire rispetto delle garanzie e dei meccanismi costituzionali. L’attuale discussione, in Italia e in Europa, attorno a passaporti e pass vaccinali rappresenta un importante punto di svolta per tornare a interrogarsi sui delicati equilibri, in primis di rango costituzionale, che la pandemia da Covid-19 sta mettendo a dura prova. Una pandemia di cui un anno fa, esattamente in queste settimane, abbiamo iniziato a conoscere la forza bruta e che ancora oggi ci assedia e ci mortifica. In quegli stessi giorni sono state adottate anche le prime misure restrittive, limitazioni e regole che in buona parte siamo chiamati ancora oggi a ri

  • di Rocco Panetta Nelle ultime settimane, i grandi colossi del web si sono trovati al centro di una tempesta perfetta. Dai drammatici momenti a Capitol Hill – con il successivo ban dell’ex presidente Trump dalle principali piattaforme social – alla grande polemica attorno alle modifiche all’informativa privacy di WhatsApp. Per mano della nostra Autorità Garante sono poi arrivati anche il blocco di Tik Tok e l’apertura di un fascicolo su altri social network. Fino ad arrivare oggi agli scontri in Australia tra Governo (e editori) e Google/Facebook, per una legge che prova a dirottare soldi dalle big tech ai giornali. Tutte notizie che vanno interpretate nel mutato clima intorno alle big tech: pressoché tutti i Governi (Usa, in Europa, Cina…) le stanno mettendo sotto una lente, per profili privacy, antitrust e fiscali. Numerosi sondaggi (Consumer Reports, Pew Internet) rivelano che anche gli utenti diventano sospettosi e vorrebbero una regolaz

  • di Rocco PanettaLeggi l’articolo su Agenda Digitale Big tech sotto la lente di ingrandimento delle autorità europee. Dopo essersi mosso con incredibile tempismo sulla vicenda WhatsApp, il nostro Garante per la protezione dei dati personali ha recentemente disposto il blocco del social network TikTok, aprendo successivamente un fascicolo anche su altre due piattaforme. Più a nord in Europa, mentre l’Autorità di controllo norvegese (Datatilsynet) ha annunciato che potrebbe comminare una sanzione da 100 milioni di corone norvegesi (pari a circa 10 milioni di euro) ad una app di dating, la Data Protection Commission irlandese, secondo alcune voci, parrebbe pronta ad irrogare una importante sanzione fino a 50 milioni di euro. Si tratta di notizie assai rilevanti (sulle quali ho già avuto occasione di esprimere qualche commento) e che probabilmente sono solo la punta di un iceberg che nei prossimi mesi vedremo pian piano

  • Su Il Sole 24 Ore, Rocco Panetta commenta le nuove linee guida del Garante sui cookie. Articolo disponibile sull'edizione del 28 dicembre 2020 del quotidiano. Link

  • Un'analisi su un tema di grande attualità: il rapporto tra diritto alla salute e diritto alla protezione dei dati personali

  • Diritti e libertà fondamentali nel contesto dell'epidemia da Covid-19, ma anche trattamenti di dati personali e app per il contact tracing, sono alcuni degli aspetti affrontati nel corso dell'intervista

  • Nel corso della puntata, andata in onda lo scorso 18 aprile e ora disponibile online, focus su protezione dei dati personali ai tempi del Coronavirus

  • Un'interpretazione 'evolutiva' nell'articolo dell'Avv. Cristofaro e della Dott.ssa Fraioli

  • Una riflessione sulla compressione di diritto e libertà fondamentali ai tempi del Coronavirus, con particolare attenzione al rapporto tra salute e protezione dei dati personali

  • Tra i temi affrontati: il ruolo del Garante privacy in Europa e il riesame del GDPR ai sensi dell'art. 97

  • "Come si sconfigge la dittatura dell'algoritmo" nel recente articolo pubblicato su Agenda Digitale

  • 'Diamoci una possibilità come uomini', così il titolo del contributo contenuto nel "Privacy 2030: A new vision for Europe"

  • Il nostro Managing Partner e Country Leader di IAPP Rocco Panetta è stato intervistato da “ADNKRONOS” per parlare dei trainings che si terranno il 3 e 4 ottobre a Roma e Milano. L’intervista è reperibile al seguente link.

  • Governo Conte-bis, Rocco Panetta interviene nel dibattito ponendo le priorità per lo sviluppo economico-sociale del Paese grazie al digitale. (link)

  • È online il nuovo Magazine di XLNC con un articolo (pag. 13) sugli Smart Contracts in ottica Data Protection a cura di Rocco Panetta. (link)

  • Rocco Panetta, intervistato da CorCom, pone l'attenzione sul prossimo mandato settennale del Garante

  • Panetta & Associati aderisce a XLNC, un network internazionale di studi professionali operanti in ambito legale, contabile e manageriale. Ad oggi, sono parte della rete ben 37 studi in tutto il mondo. (link)

  • Riportiamo l'estratto dell'articolo apparso oggi, 27 settembre 2018, sulle pagine di Italia Oggi. Al centro, il dibattito avuto nella giornata di ieri, in occasione del 2° Forum Nazionale dei Commercialisti e degli Esperti Contabili a Milano.

  • Il commento a caldo di Rocco Panetta riguardo l'approvazione in CdM del decreto di armonizzazione. (link)

  • P&A, con il team composto dal Managing Partner, Rocco Panetta, e il Counsel, Lorenzo Cristofaro, ha assistito Genomic Consulting nella negoziazione e successiva strutturazione della partnership con l'Istituto Diagnostico Varelli di Napoli. (link) (link) (link)

  • Rocco Panetta illustra il nuovo tracciato del marketing e della profilazione, tra GDPR e la bozza di regolamento e-PrivacY (link)

  • Rocco Panetta commenta su CorCorm il Rapporto annuale del Garante. (link)

  • Rocco Panetta, dalle colonne di CorCom, illustra gli aspetti di rilievo della DPIA, dal processo valutativo a chi spetta porla in essere. (link)

  • Intervista all'Avv. Rocco Panetta, membro del Board of Directors di Iapp, a conclusione del 7° Privacy Day Forum di Federprivacy svoltosi a Roma il 25 maggio 2018. (link)

  • Rocco Panetta passa al setaccio la figura del DPO, analizzando i punti di luce e di ombra di una delle più grandi novità del GDPR. Aspetti oggettivi e soggettivi relativi alla sua nomina. (link)

  • Rocco Panetta, dalle colonne di CorCom, analizza il tema del consenso quale base giuridica per i trattamenti dei dati, alla luce delle importanti novità del GDPR. (link)

  • Rocco Panetta, dalle pagine di CorCom, commenta il caso Facebook-Cambridge Analytica alla luce delle potenziali soluzioni in ottica GDPR. (link)

  • Ecco un approfondimento sul punto, partendo dalla Direttiva 95/46/CE fino alla legge delega di coordinamento del Codice Privacy alla luce del GDPR. (Link)

  • Chi è soggetto al GDPR e fin dove il Regolamento riuscirà a tutelare la protezione dei dati personali degli interessati. (Link).

  • La International Association of Privacy Professionals (IAPP) ha pubblicato un lungo articolo in memoria del Prof. Stefano Rodotà, insigne giurista di caratura internazionale e precursore dei diritti civili e delle nuove tecnologie. Nel memoriale, le parole di Rocco Panetta a ricordo del professore, di cui è stato storico collaboratore (link).

  • Il MAG di LegalCommunity torna di nuovo sulla riapertura di P&A (link).

  • Anche CorCom ha rilanciato la riapertura di P&A (link).

  • Anche Legalcommunity ha rilanciato la riapertura di P&A (link).

  • In occasione della riapertura di P&A, TopLegal ha intervistato il nostro Managing Partner, Rocco Panetta (link).

  • La Siritide e la Gazzetta del Mezzogiorno hanno intervistato Rocco Panetta, già stretto collaboratore del Prof. Stefano Rodotà sia al Garante Privacy, sia all’Università, che alla Commissione VIA del Ministero dell’Ambiente, in occasione dell’improvvisa scomparsa del grande giurista (link).

Share: