Repubblica: Panetta sulle App per tornare a viaggiare

Leggi l’articolo completo su Repubblica.

Per Rocco Panetta, noto giurista esperto di privacy “da un lato è un bene che chi opera nel mercato dei dati, costruisca questo tipo di piattaforme in periodi di emergenza. Tuttavia noto due aspetti critici”. Il primo, prosegue è “l’assenza cronica di attori del nostro Continente, che sul mercato dei dati continuano ad andare al traino di iniziative statunitensi”. E poi che si tratta “dell’ennesimo grande slittamento verso la creazione di sempre più grandi contenitori di big data, pieni zeppi di dati personali, generati da operatori attivi in ambiti diversi, difficilmente accessibili e controllabili dagli interessati al trattamento (le persone) e dalle autorità di controllo“.

Le norme europee costruite intorno a quel modello etico di trattamento dati al servizio dell’uomo rischiano di restare disattese nel momento in cui di fronte ad emergenze come quella che stiamo vivendo non riescono a reggere agli eventi“, conclude Panetta.

Share: