Written by 16:47 Euractiv, Media

Vincenzo Tiani su EURACTIV per commentare l’accordo in arrivo tra USA e UE sul nuovo Privacy Shield

Le numerose leggi nazionali sulla privacy negli USA potrebbe aver contribuito a gettare la questione sotto una luce diversa

Share:

Per Vincenzo Tiani, resident partner dello studio legale Panetta, già il fatto che il presidente degli Stati Uniti abbia ringraziato l’UE per la sua leadership nella protezione dei dati è un segno positivo, e un cambiamento generale di atteggiamento sulla questione della privacy potrebbe essere dovuto a una combinazione di fattori interni ed esterni.

“Forse il fatto che sempre più nuovi stati negli Stati Uniti stanno approvando leggi nazionali sulla privacy ha contribuito a gettare la questione sotto una luce diversa. Inoltre, l’introduzione della legislazione sulla privacy da parte della Cina, e presto dall’India, potrebbe aver spinto Biden a fare un passo avanti e rafforzare la sua preziosa partnership con l’Unione europea”, ha detto Tiani.

Leggi l’intero articolo su Euractiv

(Visited 25 times, 1 visits today)
Share:
Close