Covid-19, prorogato il Collegio del Garante per garantire continuità

Con il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 è stata prevista un’ulteriore proroga al mandato dei componenti del Garante per la protezione dei dati personali.

Viene dunque meno la scadenza al 31 marzo 2020: l’art. 118, recante “Misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni del Garante per la protezione dei dati personali” è andato infatti a sostituire quanto previsto dall’art. 1, c. 1, del Decreto Legge 7 agosto 2019, n. 75, convertito, con modificazioni, dalla Legge 4 ottobre 2019, n. 107, prevedendosi ora il nuovo termine “entro i 60 giorni successivi alla data di cessazione dello stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili, dichiarato con la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 26 del 1° febbraio 2020”.

Share: