Il Consiglio dell’UE pubblica le proprie proposte di modifica alla bozza di Regolamento ePrivacy

Lo scorso 8 settembre, il Consiglio dell’Unione Europea ha pubblicato una prima versione delle proprie proposte di emendamento alla bozza di Regolamento ePrivacy, con l’intento di agevolare la discussione sulla riforma della Direttiva 2002/58/CE (cd. “direttiva ePrivacy“) tra gli stakeholders istituzionali e, in prospettiva, renderne più spedita l’approvazione finale.

A questo proposito, il quadro regolamentare definito ai sensi del futuro Regolamento ePrivacy dovrà essere allineato a quello del già approvato General Data Protection Regulation (GDPR), possibilmente prima del termine fissato per la sua applicabilità a partire dal Maggio 2018.

Il testo originale pubblicato dalla Commissione lo scorso gennaio è già stato oggetto del puntuale scrutinio del Parlamento Europeo nel corso dell’estate (link) e, dopo l’attuale revisione del Consiglio dell’UE, si appresta ad essere nuovamente condiviso tra le istituzioni competenti al fine di dare seguito ad ulteriori modifiche ed integrazioni nonché, se del caso, al recepimento degli emendamenti suggeriti.

È possibile leggere le proposte di modifiche alla bozza di Regolamento ePrivacy del Consiglio dell’Unione Europea e scaricare la documentazione ufficiale al seguente link.

Share: